8.2.17

HAPPY ENDING: CONVIVENZE DECENTI E TENDENZIALMENTE DURATURE

Andare a vivere insieme è decisamente un passo importante.
Mantenerlo una delle sfide più grandi.

WEHEARTIT
Vivere in due non sempre è come ci siamo immaginati, misure, spazi e desideri dell'altro si snodano e intersecano con i propri, dando vita a litigi o discussioni anche per delle cose del tutto banali.


Il punto è, che il vivere in coppia è un tantino diverso dal vivere con le tue inquiline o con babbo e mamma.

Io prima del maschio attuale, non ho mai effettuato una vera e propria convivenza: le permanenze erano perlopiù concentrate durante i weekend, e oltre allo spazzolino, al massimo sono riuscita a lasciarci un paio di tacco dodici sotto il letto del nipote.
(Che poi non ho mai capito il perchè di quella scelta.)

Il punto è, che andare a vivere insieme non è quanti tacchi ti porterai dietro, sarà la tavoletta alzata, la raccolta differenziata non gestita, le mutande in terra e le bollette di turno.

Io e il maschio viviamo insieme da 7 anni e non ho mai creduto nella convivenza come "prova pre-matrimoniale", per poi un giorno presentarsi di fronte a parenti, amici e se vuoi anche a Dio e affermare a tutti che l'amore è eterno. Ma senza scomodare le più alte cariche, a mio avviso mi sembra una grande paraculata per non impegnarsi a sufficienza nel proprio rapporto di coppia.
E' vero che tanto dipende dalla percezione che uno ha di sè, ma il dirsi vediamo-se-funziona, mette un certo dubbio su come affrontarla, è un pò come se mantenessimo un piede fuori dalla porta. 


E allora, a quel punto l'amore è eterno sì, finchè dura.

In tutta sincerità, quando abbiamo scelto di andare a vivere insieme, ho ripetuto a me stessa e a tutto l'intero mondo che ero diventata grande, stabile e che in alto, nella lista delle mie priorità c'era la voglia di creare qualcosa di nostro.
Nessuno dei due ha pensato che fosse facile. 

Lui che parla poco, ed io che parlo sempre. lui calmo, rilassato, tendenzialmente solitario e disordinato, io casinara, fin troppo organizzata e controllante, lui bravo in cucina ed io una totale frana, insomma nessuno o pochi avrebbero scommesso su di noi.

Le relazioni durature si basano su sfide quotidiane.
Quelle sfide che ti permettono di fare un passo indietro contro il desiderio di farli trovare una colonna di bustine del tè lasciate nel lavello della cucina sul suo cuscino, e non solo per l'amore incondizionato, ma perchè In fondo sai che anche tu hai imperfezioni e mancanze che lui accetta.

Per vivere insieme, è necessario parlare, e anche saper ascoltare, (questo lo dico più a me stessa, in quanto distratta mi perdo tante cose dette); cercare compromessi, saper gestire i litigi, avere un progetto comune e scopare.
E sì, scopare perchè non pensate che tutto questo si tiene in piedi ritirandosi sul divano.

Convivere è come stare all'interno di una grande avventura, il punto è come desideriamo viverla se da esploratori o da spettatori. 

E allora Happy Ending sia.
Vedremo, dipende solo da voi.



Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive