2.2.17

DIMAGRIRE IN MODO SANO CON L'AVOCADO

Quando si dice Avocado ci vengono in mente paesi esotici, caldo e di contro anche un sacco di calorie. 
Perchè diciamolo, pur quanto sia inserito nella categoria frutto, è sempre stato considerato come un prodotto ricco di grasso. 
Oggi, però ci dicono che ci aiuta a perdere peso.


INSTAGRAM
Come è possibile che un prodotto grasso faccia dimagrire?
Partiamo dal fatto che il suo essere grasso è ben diverso dall'idea di mangiare del burro, i suoi grassi definiti monoinsaturi, ovvero quelli "buoni", lo rendono un cibo salutare. 

A tal proposito, una recente ricerca ha inserito questo alimento, ricco di vitamine e sostanze benefiche come l'Omega-3, come prodotto essenziale per un programma di dimagrimento. 

Ma vediamo alcuni motivi del perchè mangiarlo.

1. Un pò di avocado al giorno toglie il colesterolo di torno 
Assumendo ogni giorno una quantità di circa 70 gr al giorno di avocado (meglio crudo), recenti studi, hanno notato un'azione contrastante sulla produzione del colesterolo cattivo, tanto da ridurne i livelli. Inoltre, va a stimolare il colesterolo buono, beneficiando così sul peso in eccesso e sul rischio di obesità, riducendo rischi cardiovascolari.
Date le sue proprietà nutritive e il suo tenore di carboidrati e di grassi monoinsaturi, si consiglia di mangiare ogni giorno mezzo avocado per trarne tutti i benefici e per dare un aiuto al programma di dimagrimento, nell’ambito di un regime alimentare controllato e di attività fisica regolare.

Fonte: http://www.viversano.net/alimentazione/dieta-e-salute/avocado-per-dimagrire/

2. Addome si, pancia no.
Questa cosa dei grassi buoni che l'avocado contiene hanno un suo perchè. In pratica, l'alta concentrazione di acidi andrebbero a ridurre il grasso depositato sulla zona addominale.
Un esempio, utilizzando l'olio di avocado al posto di quello di oliva.
  
Date le sue proprietà nutritive e il suo tenore di carboidrati e di grassi monoinsaturi, si consiglia di mangiare ogni giorno mezzo avocado per trarne tutti i benefici e per dare un aiuto al programma di dimagrimento, nell’ambito di un regime alimentare controllato e di attività fisica regolare.

Fonte: http://www.viversano.net/alimentazione/dieta-e-salute/avocado-per-dimagrire/
3.Riduce il senso di Fame.
Eccola, la parolina magica, senso di s-a-z-i-e-t-à, e l'avocado ce l'ha. 
Un recente studio (prima effettuato in California e poi con qualche merito italiano tramite l'univeristà di Firenze e Roma), affermano che questo aliemento contiene delle sostanze in grado di stimolare la produzione di un composto che smorzerebbe la fame prolungando la sazietà.
Questa scoperta ha cambiato decisamente il modo di guardare questo frutto, che è in grado di rallentare la decomposizione dei carboidrati, limitando la voglia di mangiare nei pasti successivi.

4.Aumenta il metabolismo
E' una carica di energia direttamente dall'interno.
L'avocado agisce come motore attivante in grado di stimolare il nostro metabolismo.

Le proprietà benefiche non sono finite: perchè potremmo definirlo come sterminatore di radicali liberi, quindi previene l'invecchiamento e favorisce il nostro collagene. 
Favorisce la digestione e diciamolo pure, a noi donne migliora la stichezza, insomma un concentrato di benessere al naturale.

Come cucinarlo? 
Dall'alto della mia esperienza culinaria, dove negli ultimi anni sono passata dal fare insalate semplici a quelle decisamente più complesse, posso dire che per gestire l'avocado non è necessario chiedere l'aiuto dal pubblico. 
Ideale è con il lime come condimento
Ottimo anche in versione smootie, come concentrato di proteine, ma la versione che preferisco è senza dubbio, l'abbinamento con il salmone affumicato e caprino.

PINTEREST

  

PINTEREST-OLIVE MAGAZINE
 
Se avete ancora dei dubbi, sull'avocado, vi dico che con questo banale abbinamento una mia amica (anche lei incapace a cucinare), ha conquistato un bel maschio.

 

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive