21.7.15

QUANTO, QUANDO E COME LITIGARE IN COPPIA

La distanza negli ultimi tempi si sta facendo sentire, e anche le più piccole cose sono frutto di malintesi e incomprensioni.
Non siamo una coppia da i grandi litigi, piuttosto diamo vita a delle vere discussioni, che si concludono con una scenata classicamente d'impronta femminile.
Purtroppo la scelta del quando non mai così azzeccata, visto che gli appuntamenti telefonici sono i nostri ring e Skype il pacere finale.

glamourmarmalade.com
Quanto, quando e come è giusto litigare con il proprio partner?


Ho sempre pensato e creduto che litigare faccia bene, non posso immaginare un rapporto senza un potenziale scambio di battute, un'alzata di voce o un telefono riattaccato. Sarebbe tutto troppo monotono e decisamente molto piatto. 
Diffido di coloro che sostengono di non avere niente per cui discutere, perchè nel mio immaginario litigare è cosa "normale", in quanto niente può andare sempre bene.

 
Una relazione è equilibrata, quando la coppia ha la capacità di riconoscere le problematiche per cui vale la pena discutere. 

weheartit.com

Molto spesso è facile rimanere intrappolati in questioni banali e organizzative di vita quotidiana, le quali spesso non sono altro che la punta di un iceberg sottostante. 
A riguardo dovremmo fare un passo indietro e domandarci se ancora una volta è la sindrome premestruale o la questione è più seria.


INSOMMA NON DOVREMMO LITIGARE PER IL GUSTO DI FARLO.

Io sono una di quelle donne che rompe le palle, non so se tanto quanto le altre ma le rompo abbastanza. 


Alcuni studiosi affermano che l'uomo è più incline a risolvere i conflitti attraverso il dialogo, invece la donna è colei che tenderà a strillare e a scappar via. 
Eccomi mescolata tra entrambi i fattori. 

In molti hanno stilato vademecum su come gestire e fare bene una litigata, con piani e pause di riflessione, ma come si può essere calmi e mantenere l'autocontrollo quando stai litigando?

IO NON CI SONO MAI RIUSCITA. 
Ma sono riuscita a capire quali tasti premere per creare o evitare vere catastrofi. 

-Ho imparato a non urlare (troppo), e a parlare ancora di più, fino allo sfinimento.

-Provo ad evitare il passato: alla fine quello che conta è il presente. 

-Cerco di non dare niente per scontato, e quindi continuo a parlare. 


Poi, la lontananza arriverà e allora renderà tutto più complicato, tanto che i buoni propositi e la scelta del momento più giusto saranno inevitabilmente un ricordo dei mesi invernali.

  

2 commenti :

  1. Io sono una matta, a dir poco.
    Non urlo, quello davvero quasi mai, ma sono parecchio "velenosa" e molto spesso sleale.

    Anche per me litigare è normale e sinceramente non riuscirei davvero a vivere un rapporto troppo quieto. Un errore che faccio spesso, credo sempre anzi, è quello di toccare tasti del passato. È più forte di me, è una cosa che noto mi appartiene già dalla prima relazione seria che ho vissuto ed immagino sia nata proprio a "causa" di quella.
    Conoscendomi, l'unica cosa che potrebbe eliminarla sarebbe una forte e radicale.

    Sarebbe bello avere davvero l'autocontrollo durante le liti ed avere una bella lucidità.

    È un bel post, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie prima di tutto.
      la questione passato l'ho imparata nel tempo..non volevo che lo facessero su di me e quindi ho capito che dovevo fare qualcosa.

      Grazie di essere passata.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive