23.6.14

La verità è che il telefono è sempre nel mezzo.

Aldilà del tipo di relazione che intraprenderai con un uomo, ci sarà una presenza costante che segnerà più o meno il nostro equilibrio mentale.
E quello si chiama: telefono. 
Milla Jovovich

 In un passato lontano mi ponevo domande su domande:
"Mi chiamerà?"
"Non mi chiamerà?"
"Perchè non dovrebbe farlo? Siamo stati bene".
Quesiti esistenziali e giornate interminabili trascorse in attesa di una sola telefonata, che avrebbe cambiato il nostro umore. 
Pinterest.com
Poi un giorno capisci che se non ti richiama è perchè non gli piaci abbastanza, e così ti rendi conto che il telefono è sempre stato lì, nel mezzo tra un uomo e una donna: e allora mi chiedo, oggi che ruolo gioca all'interno di una relazione?
Nell'era 2.0, è forse più che mai, artefice di gioie e dolori per tutte noi. 

Adesso è possibile non solo comunicare, ma anche vedersi in tutto il mondo, inviare foto a qualsiasi momento del giorno e della notte. Non esistono più le regole della mamma, o quelle norme di galateo che dicevano di non chiamare oltre un certo orario, perchè avremmo disturbato, no ora tutto è lecito e concesso.

Gossip girl

E tra essi: anche Whatsappare uomini fidanzati alle 4.30 di mattina.
Non ci sono più le mezze stagioni, disse un giorno qualcuno. E il telefono è come il mercoledì è sempre nel mezzo. 
Un piccolo oggetto che racchiude il mondo dell'altro, che spesso desideri spiare, ma per buoni e sani motivi non lo fai. Ma un giorno quel piccolo trillo ti sveglia nella notte, e tu che fai? 
Provi (se ci riesci) a coricarti assillata di domande di una gelosia fulminante?
O decidi che non morirai all'inferno se per diritto di coppia controlli ciò che è tuo?



Il telefono che sia subito dopo una notte di sesso o una serata magnifica, o anche durante una relazione di anni, ha quell'infimo potere di condurre la donna sull'orlo di una crisi di nervi.


Io alla fine non so che pena avrò, perchè ho controllato e cosa ho trovato non mi è piaciuto.
Ma questa è tutta un'altra storia.

E voi che avreste fatto?


9 commenti :

  1. Io chiedo spiegazioni supportate dai fatti e non solo dalle parole...ovvero voglio verificare chi e' che ha chiamato, non si tratta mica di dati sensibili o no?!? ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non esistono dati sensibili .....))) io ho chiesto spiegazioni a riguardo...è il minimo

      Elimina
  2. Io? Telefono addicted...me lo porto dovunque....
    E se scopro che al mio "LUI" arrivano messaggi "particolari"? Faccio finta di niente....e me lo studio per bene!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che studiato è un eufemismo.....:))
      GRAZIE della visita

      Elimina
  3. Una volta ci facevo molto caso, direi tanto caso, stavi a guardare il messaggio.... mi risponde non mi risponde oddio oddio, ora il telefono è solamente un mezzo. Se ha voglia di rispondere risponde, e chi se frega dello stato di visualizzazione del messaggio. Il telefono è un mezzo come un altro per comunicare.... nell'era 3.0 purtroppo abusato fino all'ossesso.

    RispondiElimina
  4. Verissimo!!!
    Complimenti per l'ironia e la freschezza del post :-)
    Davvero molto carino.

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
  5. chiedere spiegazioni di fronte a un tal fatto è il minimo! anche se forse prima un periodo di "raccolta indizi" può essere utile.
    io chiederei anche di vedere la chat (...esagero?!) così se me la fa vedere posso avere corroborazione o meno dell'ipotesi, se invece non me la fa vedere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava infatti ho raccolto indizi....diciamo che Lui è stato esauriente da darli fiducia ..xchè altrimenti...ha fatto vedere anche la chat...in queste situazioni credo niente si esagerato....ahaha
      grazie della visita

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive