7.1.14

Non tutte le Matrigne sono come quella di Biancaneve.

Secondo i nuovi dati effettuati da alcune ricerche psicologiche, è emerso che la figura della matrigna potrebbe avere effetti educativi e determinanti sulla crescita dei bambini.

L'assetto della famiglia ha cambiato faccia, e possedere mammastre, patrigni, fratellastri non dovrebbe sorprenderci più di tanto. 

tumblr.com
E se il ruolo del compagno della mamma non suscita grandi dissapori ed è sempre ben accetto, quello della matrigna ancora oggi solleva grandi dibattiti e discussioni.

Queste donne è vero che sono delle vere iene?

Alcune di loro, lo sono davvero, ma la categoria delle mammastre è ampia, fatta di mille volti e storie diverse, e non tutte sono come la strega di biancaneve.

Essere la "seconda moglie", o "la compagna di papà", è già di per sè un'etichetta che non rende giusitzia, e inoltre sentirsi in un perenne stato di smarrimento e di inferiorità è qualcosa che farebbe diventare isterica anche chi non lo è.

Julia Roberts (Biancaneve)

Ma c'è qualcosa che rende queste donne ancora più stronze?

Credo, e ne ho constatato attraverso diverse esperienze amicali e professionali, che coloro che hanno la cosidetta "serpe in seno", sono geneticamente fatte in quel modo, a prescindere dalla situazione che stanno vivendo. Decidere di "fare le stronze", è il mood che interpretano nella vita di tutti i giorni, e quando il loro EGO dovrà semplicemente mettersi da parte, allora scelgono di inimicarsi i figli altrui, sollevano polemiche e inutili diatribe da competizione femminile, diventando le peggiori compagne di papà di sempre.
Allo stesso modo credo, che dal momento in cui metti in discussione la tua vita per uomo, per giunta sposato, sai che tutto non sarà facile, sarai oggetto di insulti, e per molto tempo sarai considerata il capo espiatorio degli infiniti litigi.

Matrigne non si nasce, ci si diventa per scelta e per amore.
Figli di separati non si nasce, ci si diventa per scelta altrui e spesso questa scelta la facciamo pesare e soppesare ogni santo giorno: io sono stata questo. 

La mia non è mai stata come la matrigna di Cenerentola, è riuscita ad essere presente e distaccata allo stesso tempo, attenta ascoltatrice ma non troppo invadente. Ha sempre difeso mio padre, di fronte alle mie accuse, ma mai ha avuto parole di scontro verso i figli o verso mia madre. Ha saputo mettersi in relazione con umiltà e generosità riconoscendo i suoi spazi di azione e di confronto.
 
Biancaneve e il cacciatore


La mia, è stata forse più intelligente e capace, ma credo che abbia saputo sfruttare al meglio: il tempo, la costanza, l'amore, la pazienza e la voglia di mettersi in discussione, armi indistruttibili nel riuscire a farvi accettare come parte integrante della famiglia. 
In tutto questo l'uomo esiste?
Assolutamente sì, forse una delle poche volte in cui il ruolo dell'uomo è quasi determinante. Assumere in qualche modo la figura di riferimento e di autorità, specialmente nei momenti di maggior tensione o difficoltà renderà la mammastra meno invadente e decisionale, e tu uomo sarai riconosciuto come un papà con gli attributi.

Biancaneve e il cacciatore

Essere donne è un duro e faticoso compito fin da quando ci mettono al mondo.
Essere genitori è il mestiere più cazzuto che ci possa essere.
Essere donne, genitori e mammastre di figli altrui se non è qualcosa di impossibile, ci si avvicina molto.
Non esiste la formula perfetta, perchè c'è bisogno di un solo ingrediente e questo si chiama: AMORE.







 

6 commenti :

  1. sei stata fortunata la mia esperienza anche se oggi sono grande è stata un vero disastro. lei ha sempre cercato di creare inimicizie. Quando andavamo a cas di mio padre lei aveva sempre la faccia arcigna e infastidita della nostra presenza, ma la colpa l'ho sempre detto ritengo che sia stata di mio padre, ha sempre lasciato correre a riguardo.
    So che esiste e basta ma se dovessi dire di averci un rapporto, dico assolutamete inesistente.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fortunata non lo so...ma credo che lei abbia saputo mettersi in discussione e non mettere in ato nessuna gara con noi. il tempo ha fatto la differenza.
      Oggi ho un rapporto amichevole, un dialogo di confronto e diaiuto esiste credo che possa essere tanto. grazie della visita

      Elimina
  2. non ci sono mai passata su questo argomento.. quindi non so cosa dire, dico solamente che se si è cattivi si è cattivi dalla nascita, nati per distruggere la vita degli altri.. comunque buon anno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo chi è cattivo è cattivo da sempre..grazie di essere passata buon anno a te

      Elimina
  3. non ho avuto questa esperienza, ma credo tu abbia scritto una verità assoluta che è al centro di tutto e cioè che chi si comporta da stronza nell'ambiente "famiglia allargata" lo fa perché in fondo lo è in tutti gli ambiti della vita, lo è proprio come persona. E allora tutte le altre riflessioni sono marginali. Se sei buona sei buona, sul lungo periodo la finzione viene a galla…sempre ;-)
    Bellissimo post DOC!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie....eh si....alla fine tutto viene fuori...grazie della visita e del pensiero!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive