21.11.13

UN TOCCO DI RITOCCO CON STILE.


Essere donna non è mai cosa semplice, ma può diventarlo ancora di più se da sole decidiamo di complicarla.

Essere donne significa vivere constantemente in turbinio emotivo, e anche quando abbiamo raggiunto l'obiettivo prefissato, non siamo mai davvero contente e soddisfatte.
Si chiama genetica, quel fattore XX che abbiamo spesso ci fa fare cose sempre più pazze. 
E a proposito di cose pazze, un mood degli ultimi anni è quello del ritocchino estetico, e lo è diventato soprattutto grazie alle donne, che sempre di più ricorrono al bisturi o all'iniezione di Botox per correggere gli inevitabili segni del tempo.
 
Kyle Minogue
Risistemare noi stesse?
Perchè no. Ma facciamolo con stile e buon gusto.

Dovrebbero stilare un manuale delle buone maniere, da leggere e seguire prima di recarsi dal chirurgo estetico, proprio per evitare evidenti orrori da Botox.


Carla Bruni
Gonfiare, tirare, livellare, sono queste le parole che dominano e non solo tra le star, perchè il fenomeno si è espanso su larga scala. Signore non più giovanissime, che al posto della faccia sembra che abbiano indossato una maschera di carta pesta, volti con una totale assenza di inespressività, dove anche l'emozioni fanno fatica a dimostrarsi davvero.

Nicole Kidman(forse)
Facce perfette, tutte uguali da Nord a Sud, da Holliwood all'Italia, per raggiungere il Top di bellezza e di unicità.
Ma siamo davvero così belle come quando ci guardiamo allo specchio o è soltanto un'altra nostra illusione?
Essere belle, per me è un concetto oggettivo e soggettivo al tempo stesso. Per una Nicole Kidman, che è era di una bellezza eterea qual'è sarà il suo concetto di oggi? E una Meg Ryan, con il suo viso pulito e anche tremendamente sexy, adesso si sentirà più bella?
Credo, per loro di sì.

Meg Ryan (really???)
Il fattore tempo, è un tic tac inesorabile e inarrestabile difficile da accettare, tanto che alla soglia dei cinquanta, ma anche molto prima, per alcune donne il migliore amico diventa il chirurgo ESTETICO. Un uomo inteso come un Dio, che deve abbattare ogni segno del tempo che è trascorso e riportarti all'amata giovinezza, dove la tua pelle era fresca, tonica ed elastica.

Madonna e guanti di Chanel
Donne bellissime, che si trasformano in statue di cera costrette a indossare guanti per non mostrare l'unica parte del corpo che può davvero svelare i trucchi.
Donne non bellissime ma piacenti, le quali mutano i loro volti in qualcosa di aberrante cancellando tutta la loro unicità.


Non accettare, non accettarsi, tramutare il nostro viso per ricercare la perfezione, una perfezione che non esiste, e rendere le nostre facce tutte omologate e identiche, dove la vera bellezza diventa così un concetto lontano anni luce.
 
Nina Moric
Credo e sostengo il possibile "ritocco estetico", per sistemare difetti o imperfezioni fisiche, ma credo anche nella vera semplicità che è possibile ritrovare in quelle donne che hanno deciso di prendersi cura di sè, di mantenere con eleganza la loro figura estetica ma che sono anche capaci di indossare in modo divino le loro rughe e la loro vecchiaia.


 

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive