23.7.13

Le regole di Kate Moss per essere Figa!

Negli ultimi tempi non vi ho regalato risate e discussioni divertenti, purtroppo sono stata un pò sotto tono per tanti motivi. Ma oggi ho deciso di rispolverare un pò di gossip e articoli frivoli per dare un pò di pepe a questa settimana di luglio.

Grazia.it  oggi decide di allietare la mia giornata con un breve articolo su Kate Moss (la strafiga) affermando, che è essere come lei è semplicissimo.
Ahahahaha.
Come enuncia l'articolo lei possiede tre dogmi semplici e facili da ottenere:
1.Topless forever.
2. Cerca sempre di essere chic, mai indossare pantaloni della tuta e un twin set.
3. Avere sempre capelli puliti.



Per quanto riguarda il primo punto, sono totalmente d'accordo, il segno del costume è in qualche modo antiestetico sotto tanti punti di vista. E' anche vero che fare topless è una scelta ponderata e razionale che va al dilà del potenziale segno del costume. E' quindi comprensibile che non tutti si possono sentire di farlo (ognuno tiene alle sue poppe), ma alla questione segno si possono trovare rimedi semplici e facili da mettere in atto: slacciarsi il laccio al collo per chi porta i bikini, farsi calare lateralmente le spalline per chi porta un balconcino, e non dimenticare mai il laccio posteriore. I segni particolarmente evidenti non rendono giustizia a nessuno, specialmente se ti trovi ad indossare abiti con diverse forme.

Lei dice "cerco sempre di essere chic": beh sicuramente ha ragione, lasciarsi andare non dovrebbe succedere, neanche quando diventi moglie o mamma. Evitare la tuta e twin set, è una cosa che andrebbe fatta a prescindere. Sono due capi da eliminare dalle vendite, ma è pur vero, che nonostante siano brutti e "antistrupo", sono dannatamente comodi e pratici, e a meno che, tu non abbia una schiera di servitù o baby sitter al tuo servizio, un "Dolce e Gabbana" mentre cucini presumo che tu non lo indossi.

Quando ho letto il terzo punto, mi sono detta: "chi è che non si lava i capelli?". Forse per Kate è sembrata una regola da sottolineare per essere chic e strafiga, a me sembra una regola generale per il bene sociale. 
Il suo modo di portare i capelli un pò selvaggi e spettinati, è un look che adoro e spesso anch'io mi ritrovo ad imitarlo, ma con una sostanziale differenza: il suo è studiato e mai lasciato al caso, il mio è solo dovuto a una mancanza di tempo.

Così Kate sostiene che tutto è semplice per essere una donna come lei, forse è vero, ma resta comunque il fatto che ogni femmina è diversa e unica nel suo genere senza somigliare per forza a Kate Moss.




11 commenti :

  1. ma davvero Kate Moss è strafiga?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè no? io la trovo molto bella e particolare...anche il mio Big

      Elimina
    2. indubbiamente è bella, ma non in maniera così eclatante, trovo che ci siano molte altre donne più belle di lei, ma meno blasonate

      Elimina
    3. ah si quello sicuro che ci siano altre donne belle...a me piace per il viso triangolare che non tutte hanno :)...ma secondo me è diventata così gettonata anche per la sua follia e il suo passato turbolento

      Elimina
    4. non saprei
      io la trovo un po poco femminile

      Elimina
  2. Credo che sia meglio puntare sul fascino e quello non ha bisogno di regole: o ce l'hai o non ce l'hai.
    Kate Moss, comunque, a me piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti bravissima ognuna ha il suo fascino...e poi un grande aiuto te lo dà madre natura :)o il chirurgo:)) cmq anche a me piace...è figa no?

      Elimina
  3. Penso che ogni donna abbia qualcosa da valorizzare, è una cosa troppo soggettiva... e riguardo al vestire forse per Kate è facile evitare tute & Co, ma quando ti ritrovi al parco con i bambini o a spadellare nella realtà quotidiana è un'altra storia ;o)

    RispondiElimina
  4. infatti con i bambini la ita quotidiana non è così semplice come sostiene lei...con servitù e tutto anche ame piacerebbe vestire Dolce e e Gabbana .)

    RispondiElimina
  5. Il fatto che Grace Kelly in twin set rosa su pelle rosa esagerata (tinta su tinta, che oscenità), mentre canta True Love con Bing Crosby, sia fantastica e sublime non va a favore dell'applicazione pedissequa delle regolette di questi cerebrolesi... ma tant'è!

    Da tutto ciò si evince come, per voi ominidi peniferi, conquistare (e lasciare subito dopo) una squinzia che crede che il mondo giri attorno alla moda e non la moda attorno al mondo sia affare da nulla, dove nessun deus ex machina dovrà intervenire. poche le regole:
    muoversi a tempo leggeri, bere con moderazione, farle divertire, uno zinzino di cinismo in tanta empatia a colori e tutto andrà a gonfie vele: non siete Dio, relax.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow siamo senza commento disse la ragazza in Toscanaccio! direi che hai colto in pieno l'essenza del post
      grazie di essere passato di quà e del tuo commento.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive